top of page

Scarica l'APP del blog per rimanere aggiornati

BTN2.png
BTN1.png

Diffondi questo post

Quattordici Dicembre.


Siamo qui a scrivere i nostri pensieri, come un diario pubblico per condividere con voi quello che accade e cio' che abbiamo dentro.

Confermiamo che ancora non è possibile ripartire ed addirittura si allontana la possibilità di farlo. Non essendo rientrati in possesso della coda di produzione e di tanti altri macchinari, è impossibile riavviare lo stabilimento altrove. Riottenere i nostri strumenti ed avere giustizia di quello che ci è successo comporta anche un esborso notevole e sforzi non indifferenti. Ringraziamo chi ci sta aiutando ed andiamo avanti ma è un peccato vedere morire i sacrifici di una intera vita cosi'. E' brutto chiudere una azienda e lasciare che si disperda una professionalità artigiana cosi' importante.


Il Natale


La memoria ci ritorna ad un anno fa in questo momento. Se fosse fossimo ancora aperti, avremmo avuto già tutto pronto per la settimana successiva, per accogliervi i massa. La nostra vita in Dicembre era pura frenesia: la pianificazione delle materie prime, decine di clienti a telefonare, i distributori che chiedevano merce in continuazione, i dipendenti che si lagnavano del super lavoro ma poi erano contenti degli extra quando arrivavano. C'era anche la paura di ricevere truffe, perchè in momento dell'anno sono molto frequenti i supermercati che vanno a gambe all'aria. Pero' tutto sommato era il periodo più importante, quello dei grandi incassi con cui si pagava un eventuale arretrato.


Negli uffici ed in laboratorio le chiacchiere erano più o meno cosi'...


(C)ollaboratrice

(G)iuseppe


C: "Quanta ricotta prenotiamo?"

G: "Trecentocinquanta chili e digli eventualmente che riordiniamo... falla arrivare in due trances, cosi' è sempre fresca!.

C: "E se non ne ha cosi' tanta?"

G: "Prendi qualcosa pure da xxxx"


C: "E la Semola?"

G: "Fanne arrivere almeno 80 sacchi per sopra e 40 per sotto"

G: "Non ti scordare il pangrattato, perchè quelli poi chiudono per le ferie di Natale, non sono come noi" ...


C: "OK"

G: "Dai, fai inventario, controlliamo quello che manca ed organizzi con il ragazzo per prendere gli altri ingredienti"

C: "Ci vai tu per pagare?"

G: "Si!"

...

C: "Dobbiamo organizzare i turniiii!"

G: "Si, vediamo chi riusciamo a fare stare a casa queste feste!"

...

Adesso non c'e' più nulla ma l'eco di quei momenti risuona in noi e ci manca, ma sopratutto ci mancate voi!




162 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

Ostaggi

Grazie

Diffondi questo post

Iscriviti per ricevere aggiornamenti

Grazie per l'iscrizione!

bottom of page